Top

Questo viaggio è stato sognato, amato e vissuto ma solo oggi ho deciso di inserirlo nel blog. Il viaggio più bello della mia vita, non solo per i luoghi che ho visto ma anche per la compagnia avuta.

Tante emozioni condivise, essere in luoghi maestosi e sentirsi piccoli ma nello stesso tempo sentirsi parte di quel paesaggio e contemplarlo in silenzio. I km percorsi, le foto, i video e le risate e poi i tramonti e il cielo stellato più bello mai visto ancor oggi.

 

Nel lontano 2010, arrivati dopo 14 ore di volo a Los Angeles detta Città degli Angeli , raggiungiamo dopo aver ritirato l’auto, la nostra base per i seguenti giorni, il COMFORT INN NEAR OLD TOWN PASADENA.

Davvero carino stile film americano, i classici hotel a ferro di cavallo con il parcheggio nel centro, quelli in cui quando nei film non vogliono farsi trovare si rifugiano.

Un pò lontano dalle spiagge ma comodo e silenzioso, vicino gli Hollywood Studios, la collina con la scritta Hollywood e non lontano dalla Walk Of Fame e il GRAUMAN’S CHINESE THEATRE.

 
Inutile dire che abbiamo mollato le valigie e siamo corsi al Pacific Park a Santa Monica e il famoso molo dove la Route66 finisce per mangiare da Bubba Gump.

Los Angeles è davvero grande, non si può pensare di vederla in un paio di giorni.

I quartieri più famosi sono Beverly Hills, West Hollywood, Westwood, Bel Air, Santa Monica e Malibu. Ci sono anche dei quartieri pericolosi, che sarebbe meglio evitare, come South Central e Inglewood, dove sicuramente si incontrano facce poco raccomandabili.
 
 
 

Down Town e Art District

Sono il centro di Los Angeles. Ci si può muovere comodamente a piedi e iniziare il tour da Union Station, ultima grande stazione ferroviaria d’America e scenografia di molti film importanti come Blade Runner. 

Dalla stazione ci si muove verso Old Plaza per arrivare nel pittoresco El Pueblo, quartiere dalle radici ispanico-messicanee si prosegue poi sulla Main Street per ammirare la City Hall fino a raggiungere  Walt Disney Concert Hall, un vero paradiso per chi ama la musica.

Architettonicamente è una struttura meravigliosa. Si trova all’interno di un edificio ideato da Frank Gehry, l’architetto del Museo Guggenheim di Bilbao e tantissimi altri edifici. Sul palco del Walt Disney Concert Hall si esibiscono le migliori orchestre mondiali. Basta guardare il programma. I prezzi dei biglietti partono da 25 dollari.

 
Tappa imperdibile, è la camminata sulla Walk of Fame, la strada con 2000 stelle dedicate alle celebrità di Hollywood .
Vicino alla Walk of Fame, c’è il TLC Chinese Theatre, insieme alla terrazza dell’Hollywood & Highland con vista sul Monte Lee che sovrasta il quartiere di Hollywood e su cui spicca la Hollywood Sign, una delle maggiori attrazioni di Los Angeles, ovviamente.
Vi consiglio di salire sul Monte Lee e avvicinarvi per fare la foto con lo sfondo della scritta più grande. Ci sono due punti buoni, Hollywood Sign View oppure al Griffith Observatory.
 

Il Griffith Observatory, fiore all’occhiello di uno dei parchi urbani più grandi del Nord America (il Griffith Park), domina letteralmente la città di Los Angeles e offre ai suoi visitatori degli splendidi panorami sull’area urbana e sulla scritta di Hollywood.

 

Beverly Hills

 
A Beverly Hills vi rifarete gli occhi con le splendide ville delle celebrità, le auto di lusso, i sontuosi hotel e le magnifiche palme di Rodeo Drive.
Un quartiere di lusso dove si possono fare acquisti, che non sono proprio per tutte le tasche.
 

Venice Beach

Venice Beach è il quartiere con la spiaggia più famosa di Los Angeles.
Il giorno perfetto per visitare questa zona di Venice Beach è Il primo venerdì del mese, quando food truck e musica dal vivo la rendono ancora più effervescente.
 
 
 
 
 
 
 
Per ammirare il panorama di L.A. dall’alto, come spesso si vede nei film, e rendersi conto della grandezza della città bisogna andare a Mulholland Drive: è una strada che appare spessissimo nelle pellicole hollywoodiane.
 

Ovviamente noi appassionati di parchi divertimento non potevamo non andare al parco Disney e Universal studios a Los Angeles, a mio avviso più piccolo di quello di Orlando, anche se ultimamente hanno ampliato con la parte Star Wars, dove appena si entra si diventa bambini.

 
 
error: Content is protected !!