Top
Nel nostro ultimo viaggio in Florida, decidiamo che oltre a tornare ai parchi divertimento ad Orlando per nostro figlio, stavolta dobbiamo assolutamente vedere il KSC sede della NASA.
E’ un sogno che mio marito aveva nel cassetto e così incastrando le varie tappe decisi che il giorno del suo compleanno dovevamo andarci assolutamente.
Fu proprio da qui che nel 1969 partì l’Apollo 11, direzione Luna e proprio in questo centro ancora vengono conservati tutti i cimeli originali delle varie missioni.
Come tutti sapete si trova in una sorta di isoletta Merritt Island National Wildlife Refuge, una zona splendidamente incontaminata.

 
Intorno vedrete solamente paludi, canali e isolette che compongono un’oasi naturale protetta: venne scelta questa zona proprio per garantire la giusta distanza dai centri abitati per questioni di sicurezza. Noi visitandolo in mezzo la settimana e in Novembre non abbiamo avuto problemi di file o affollamento.
 

 
L’area del Kennedy Space Center è davvero immensa e le cose da vedere sono infinite.
All’entrata troviamo il Rocket Garden ovvero il Giardino dei Razzi, con i vari totem e le spiegazioni in inglese.
A mio avviso la parte che più ci ha emozionato e lasciato senza parole è la parte dell’esposizione dello shuttle. Infatti prima di entrare in questa sala, viene fatto vedere un documentario sulla nascita dello shuttle, in una sala gigantesca, e dopo la visione si apre la vista sulla sala dello Space Shuttle Atlantis originale, posizionato nello stesso modo in cui lo vedevano gli astronauti nello spazio. WOW un’ emozione grandissima.
 

Scendendo in questa bellissima sala, ad attendervi ci sono moltissime cose da esplorare: pannelli esplorativi, simulatori delle attività che svolgono gli astronauti quotidianamente, come la manutenzione, ricostruzioni degli spazi a loro disposizione all’interno delle navicelle spaziali, oggetti originali appartenuti ai vari astronauti, la Astronaut Hall of Fame dedicata agli astronauti delle missioni Mercury, Gemini e Apollo, con i loro oggetti più intimi. In questo edificio è possibile anche provare lo Shuttle Launch Experience.
 
Questo edificio è il punto finale di 2 percorsi in autobus estremamente interessanti.
Cape Canaveral: Then & Now Tour: fa il giro delle varie rampe di lancio disseminate sul vasto territorio di Cape Canaveral, che hanno fatto la storia delle missioni spaziali.
KSC Up-Close Tour: questo tour fornisce il resoconto completo del programma spaziale e porta a visitare l’edificio di montaggio dei veicoli, la rampa e il centro di controllo dei lanci.
 
 
Ci sono anche molte esperienze che potete fare ma vanno prenotate in anticipo e pagare a parte come:
Lunch with an Astronaut : Si tratta della possibilità di pranzare insieme a un vero astronauta e ascoltare i suoi racconti.
Astronaut Training Experience : Un vero addestramento da astronauta e partecipare a una simulazione di missione spaziale con assenza di gravità.
 
 
Il parco è davvero a misura di bambino, da uno scivolo dove i ragazzi possono provare la velocità di rientro che devono affrontare gli astronauti, pannelli interattivi, plancia di comando di uno shuttle per imparare a pilotarlo, incluso l’attracco con la Stazione Spaziale Internazionale e l’atterraggio presso lo Shuttle Landing Facility del Kennedy Space Center. 
Possono provare l’esplorazione all’interno di una sorta di labirinto delle componenti della stazione spaziale internazionale e sperimentare la vita nello spazio, dove si dorme, mangia, insomma, muoversi come un astronauta.
 
 
error: Content is protected !!