Top
Prima Tappa : Le spiagge
 
Pescoluse
Chiamata le Maldive del Salento Pescoluse è un’interessante località balneare del Salento.
Il tratto di costa che porta in questa zona è un tratto di terra veramente unico, tipicamente salentino. Si possono ammirare muretti a secco, pajare, alberi di ulivo secolari, masserie costruite interamente in pietra leccese.
I lidi attrezzati sono veramente tanti, tra questi il lido all’altezza della Spiaggia delle Maldive del Salento, sulla strada provinciale 91, dove c’è il famoso mega ombrellone e un’enorme sdraio, oggetto di attenzione e divertimento per chiunque ci passi: basta cercare Sdraio Gigante Maldive Del Salento su google maps.
Alla fine noi abbiamo parcheggiato ad uno dei tanti parcheggi convenzionati su strada, il Titty Twister pagando 2 euro per il pomeriggio: in realtà era 3 euro per la giornata (uno dei più bassi) ma dal momento che era già pomeriggio ci hanno scontato 1 euro.
 
 

 

 

Torre Mozza

Il centro abitato di Torre Mozza si è sviluppato soprattutto negli ultimi anni e prende il nome dall’ omonima torre di avvistamento cinquecentesca che si affaccia sulla lunga distesa di sabbiosa.
 
Realizzata nel 1565 con il nome di Torre dei Fiumi, crollò appena terminati i lavori, venne quindi riedificata ma nel corso dei secoli subì ulteriori crolli. E’ per questo le è stato attribuito il nome di Torre Mozza.
 
La località di Torre Mozza è piccola ma ben fornita in estate.
A ridosso della linea costiera sono presenti numerose strutture alberghiere, spesso nate negli ultimi anni come risposta ad una richiesta sempre più alta di soluzioni abitative per le vacanze nel Salento.
 
 
Qui la spiaggia libera (per chi preferisce il silenzio e la quiete) si alterna a quella attrezzata. Sono presenti diversi lidi e stabilimenti balneari che tengono pulita la spiaggia e forniscono servizi igienici e bar.
La spiaggia bianchissima si lascia alle spalle una catena di alte dune sabbiose ricoperte di profumata macchia mediterranea che separano il litorale dalla strada costiera e dagli edifici posti sul lungomare.
 
 
A pochi centinaia di metri dalla località di Torre Mozza, si trovano le famose “Secche di Ugento che offrono un paesaggio subacqueo ricco di flora e di fauna, molto interessante per fare escursioni e visite con esperte guide.
 
 
Torre Mozza rappresenta un ottimo punto di partenza per interessanti escursioni.
Si può scegliere di visitare magnifici panorami rurali dove prevalgono uliveti e vigneti, o interessanti cittadine ricche di storia come Ugento, Specchia, Presicce, Otranto, Lecce con il suo centro storico barocco.
 
 
 

Lido Conchiglie

Situata a circa 5 km a nord di Gallipoli, è una delle spiagge più rinomate della costa Ionica.
E’ possibile trovare un tratto di scogliera alta, ideale per chi ama fare dei bei tuffi e per gli amanti della pesca e un tratto di scogliera bassa, consigliato per chi vuole esplorare i fondali marini.
Continuando si incontra un ampio tratto sabbioso, la magnifica spiaggia di sabbia di Lido Conchiglie, che deve il suo nome proprio all’ incredibile quantità e varietà di conchiglie che è possibile raccogliere lungo tutto il lido.
Ci sono molti parcheggi a pagamento dei diversi lidi, noi abbiamo lasciato l’auto sulla strada qui e abbiamo poi attraversato il parcheggio del lido Sol D’oro per scavalcare le dune e approdare sulla spiaggia libera, davvero a due passi.
 

Lido di Punta Suina – Spiaggia degli Innamorati

La spiaggia si trova subito dopo Lido di Punta Suina e basta lasciare la macchina su strada e attraversare la Pineta per arrivare in questa bellissima spiaggia libera.
 
Se si vuole stare più comodi, sia a Punta Suina, Lido Pizzo e Samsara offrono sia parcheggio a pagamento giornaliero 6 euro che stabilimenti attrezzati.
Noi vogliamo di solito essere tranquilli e avere il nostro spazio con l’ombrellone e preferiamo la spiaggia libera anche perchè di solito non restiamo tutto il giorno al mare e ci piace cambiare spiaggia durante il giorno, per questo scegliamo spiagge libere e quando possibile parcheggi non a pagamento.

Punta Prosciutto

La spiaggia Punta Prosciutto di Porto Cesareo, è nota anche col nome di Palude del Conte.
Da questo luogo parte una lingua di spiaggia bianca e sottile con un’immensa piscina naturale dall’acqua cristallina con sfumature azzurro-verdi, che, unitamente al fondale, basso per molti metri dalla costa, ricordano mete tropicali.
La spiaggia di Punta Prosciutto ha molti lidi attrezzati e parcheggi a pagamento.
Vista la concentrazioni di Lidi per i quali non andiamo pazzi decidiamo di spostarci nella vicina Baia Degli Angeli facente sempre parte della zona di Punta Prosciutto.
Mai decisione fu più azzeccata, mare bellissimo, pace e relax con i pochi ombrelloni che ci circondavano.
Noi abbiamo parcheggiato su strada e poi siamo scesi alla spiaggia libera.
La spiaggia è pulita e molto tranquilla, ovviamente si è lontani dai lidi e qualsiasi altro tipo di servizio ma basta spostarti verso punta prosciutto per arrivare con pochi passi al primo stabilimento attrezzato.
 
 
 

Porto Cesareo

Grazie alle sue spiagge dorate e allo splendido mare cristallino è uno dei più bei posti della costa ionica salentina.
La vera ricchezza di Porto Cesareo è il mare ed è infatti qui che si trova la splendida Area Marina Protetta che comprende l’ Isola dei Conigli a pochi metri della costa, come anche l’isola di Sant’ Andrea e l’isolotto della Malva chiamato così proprio per la vegetazione di Malva arborea.
Le spiagge sono molte da Torre Chianca alla Baia di Porto Cesareo, La Spiaggia delle Dune fino ad arrivare al porto.
 
Nell’area portuale trovano posto sia numerosi pescherecci che contribuiscono all’ attività prevalente del borgo marinaro, sia un notevole numero di imbarcazioni da diporto.
ll fondale del porto è sabbioso e la sua profondità va da 80 centimetri a 2 metri in banchina e da 1 metro a 2 metri nel porto.
La piazzetta e il lungomare offrono molte opportunità di divertimenti durante la sera con dj set e live music, ma anche la possibilità di effettuare passeggiate dedicandosi allo shopping, grazie alla presenza di numerosi negozi, e nello stesso momento gustare le prelibatezze culinarie nei vari ristoranti e gelaterie che arricchiscono il lungomare.
 

Spiaggia di Sant’Isidoro

C’è una spiaggia sulla costa ovest del Salento, sul mare Ionio, a metà strada tra le più famose spiagge di Porto Cesareo e di Gallipoli: è la spiaggia bianca di Sant’ Isidoro nel comune di Nardò.
E’ una spiaggia particolare, diversa dalle solite del Salento.
E’ una spiaggia piccolina, saranno circa 700 metri di lunghezza, ma di pura bellezza!
Una località balneare ricoperta da un manto dorato di granelli di sabbia finissima.
A Sant’ Isidoro, specialmente se si vuole fare un pranzo o una cena coi fiocchi, è una visita  al famosissimo mercato dei frutti di mare: qui troverete esposto ciò che di meglio lo Ionio partorisce ogni giorno.
error: Content is protected !!