Top
Credevo di essere preparata a Tokyo, ma finchè non si è li fisicamente li non si può capire il livello di assurdità e stranezze presenti in una sola città.
Arrivati all’aeroporto recuperiamo subito la pocket wifi prenotata online (ne parlo qui) e poi ci dirigiamo a prendere il treno per raggiungere il Hotel Mystays Ochanomizu . In stazione già ci stupiamo del fatto che, ad attendere sulla pensilina, dove ci sono delle linee a terra, delle signore giapponesi , vestite in tenuta lavorativa, attendono l’arrivo del treno per effettuare le pulizie all’interno. Le linee a terra, capiamo solo dopo, servire ai giapponesi per mettersi in fila in modo ordinato davanti alle porte del treno. Incredibile non è vero? Rimaniamo di stucco davanti a tanta pulizia, il treno è impeccabile.Tutti rimangono in silenzio e viaggiare ed è davvero rilassante.
Il secondo shoc, ma anche divertente, è riuscire a mangiare con le bacchette, cosa che a dire dalla faccia divertita di un giapponese non sembra proprio essere nelle nostre corde.
Non ho mai amato la cucina giapponese in Italia, e in effetti ero molto preoccupata su cosa avrei mangiato. Devo dire che ho dovuto rivalutare la mia posizione, oggi sono una mangiatrice assidua di cibo giapponese, scoprendone i pregi e i benefici.
 
Da non perdere:
Il più grande mercato del pesce al mondo si trova a Tokyo: dal 2018 il mercato si è trasferito da Tsukiji a Toyosu, diventando ancora più grande.
 
Cosa sono i Matsuri?
Matsuri è il termine giapponese per indicare una festa tradizionale, un evento che attira nelle strade e nei parchi centinaia di persone. I matsuri fanno parte di quei numerosi elementi folcloristici che caratterizzano il Giappone rendendolo un Paese in grado di attrarre e affascinare chi lo osserva dall’esterno. Uno degli elementi che troviamo più spesso nei matsuri sono le parate o processioni in cui vengono trainati carri allegorici chiamati “dashi”, a spiccare su tutti però generalmente sono le portantine che trasportano la statua del Kami (divinità) locale. Solitamente queste occasioni sono caratterizzate da vari banchetti in cui acquistare cibo, e danze tradizionali in cui persone di tutte le età si esibiscono preferibilmente vestendo lo yukata o gli abiti tipici del luogo. Le più importanti e famose sono il Gion Matsuri di Kyoto, il Kanda Matsuri a Tokyo ed il Tenjin Matsuri ad Osaka.
 
 
Tokyo divisa in quartieri:
 
Shinjuku
Uno dei quartieri più frenetici e movimentati di Tokyo, dove si trova anche la stazione più trafficata del mondo.
Kabukicho è il quartiere a luci rosse più grande e conosciuto di Tokyo. Locali notturni, host club e love hotel la fanno da padroni. Nonostante la sua fama, si tratta comunque di una zona piuttosto sicura e priva di particolari pericoli.
Nel quartiere di Shinjuko, il Gyoen è uno dei parchi più belli di Tokyo, luogo ideale per prendersi una pausa rilassante. E’ anche uno dei posti più belli dove ammirare la fioritura dei ciliegi in primavera. L’ingresso è a pagamento e costa 200 yen.
Lo Studio Alta è un centro commerciale in cui si trovano principalmente negozi di moda per ragazze. A nord della stazione di Shinjuku si trova il quartiere coreano di Shin Okubo. Merita una visita soprattutto per i caratteristici ristoranti in cui si può assaporare dell’ottima carne alla griglia ed altre specialità della cucina coreana.
 
 
Shibuya
Shibuya è il quartiere dei giovani, pieno di locali in cui divertirsi la sera e di centri commerciali per fare shopping.
Nel centro di Shibuya c’è un attraversamento pedonale (Shibuya Crossing) che è l’incrocio più trafficato del mondo, attraversato ogni giorno da moltissime persone. Tanti turisti fanno avanti e indietro solo per il gusto di attraversarlo e rimanere al centro per qualche secondo per scattare delle foto…no io assolutamente l’ho fatto. E’ circondato da maxi-schermi e da luci che illuminano la notte come se fosse giorno e molti locali che hanno delle terrazze a vetri dove poter fare delle foto dall’alto. La statua del cane Hachiko, simbolo di Shibuya, si trova proprio davanti ad una delle uscite della stazione e di fronte al Shibuya Crossing. Il Center Gai è un’area pedonale situata nel cuore di Shibuya, sempre affollata soprattutto da giovani, dove ci sono molti negozi alla moda, game center, ristoranti e locali notturni. La zona conosciuta col nome di “love hotel hill” è l’insieme di vie in cui c’è la più alta concentrazione di love hotel, ce ne sono ad ogni angolo della strada e se ne possono contare decine. Non sapete cosa sono i love hotel???? In un love hotel si ci va infatti quasi esclusivamente per avere rapporti sessuali.
Questi luoghi sono frequentati dalla gente più disparata: coppie di ragazzi, coppie di adulti sposati che cercano un pò di intimità, prostitute, prostituti, amanti. Il 109 di Shibuya è uno dei centri commerciali più popolari di Tokyo. Situato a due passi dalla stazione di Shibuya, la sua grande insegna “109” spicca fra gli alti palazzi. Il museo artistico Toguri si trova in una zona tranquilla del quartiere di Shibuya e sono esposti centinaia di pezzi di porcellane giapponesi, cinesi e coreane.
 
 
Akihabara
Quartiere di anime, manga, videogiochi ed elettronica e un’infinità di negozi “otaku” e Maid Cafè. Sono caffè tipici di Akihabara, frequentati principalmente da otaku. Le cameriere sono ragazze in costume da maid, ed è tutto all’insegna del “kawaii”. In questi locali è possibile mangiare dolci a forma di animaletti, giocare con le maid e farsi fotografare insieme a loro. Ad ogni angolo della strada ci sono negozietti dedicati a anime, manga, figures, videogiochi moderni e retrogames. Ce ne sono tantissimi come Club Sega, Super Potato, Taito Station, Yodobashi Akira, Don Quijote, Gundam Cafè, Mandarake Akihabara.
 
Roppongi
Di giorno un quartiere elegante, di notte si trasforma in una delle zone più trasgressive di Tokyo. Roppongi Hills è un grande complesso urbano all’interno di Roppongi, una città dentro la città. Qui si trova la sede centrale della TV Asahi e parte dell’edificio è aperto al pubblico. Da Roppongi si può ammirare e raggiungere facilmente a piedi la Tokyo Tower, uno dei simboli di Tokyo, alta 333 metri e situata all’interno dello Shiba Park. Non può mancare la presenza di un Hard Rock Cafè.
 
 
Asakusa
Una delle zone più antiche e caratteristiche di Tokyo, in cui si trovano il famoso tempio Senso-ji .
 

Vale la pena visitarlo, ed è conosciuto anche come Tempio di Asakusa Kannon: è costituito da un edificio principale e da una pagoda a cinque piani ed è il tempio più antico di Tokyo. Per arrivarci dovete necessariamente passare per Nakamisedori la via che va da Kaminarimon ad Hozomon ( Hozomon o “Palazzo del tesoro” è il portale che si trova di fronte al tempio Sensoji). La strada è un susseguirsi di piccoli negozi che vendono principalmente souvenir ed oggetti della tradizione giapponese. Molto belli i souvenir che ci sono a buon prezzo, qui ne ho presi tantissimi.

Se volete fare un bel giro senza camminare troppo, nell’ area circostante al tempio Sensoji potete prendere i risciò, che in giapponese si chiamano “jinrikisha”. La caratteristica è che sono carretti trainati a mano.
Consiglio il parco Sumida Koen si trova lungo il fiume Sumida ed è particolarmente bello da visitare in primavera, quando fioriscono i ciliegi nel periodo degli hanami che va dalla fine di marzo ad inizio aprile.
Da Asakusa partono continuamente battelli sui quali è possibile fare un bel giro turistico sul fiume Sumida, è molto bella la crociera da Asakusa all’isola artificiale di Odaiba.
Da vedere anche:
Il museo dell’artigianato di Edo Shitamachi, Kappabashi Dogugaidori la via degli articoli da cucina , il palazzo dorato sede dell’Asahi Beer e il centro commerciale Matsuya.
 
 
Ginza
Il quartiere del lusso e dell’alta moda. Fra le insegne dei negozi spiccano numerosi marchi italiani famosi nel mondo. Un palazzo, simbolo del quartiere, nel quale ci sono numerosi negozi di lusso è il Ginza Wako, come anche il Kabukiza di Ginza un famoso teatro Kabuki. Per gli amanti del corpo di polizia, il museo della polizia di Tokyo mette in mostra la storia della polizia giapponese, come le uniformi e gli equipaggiamenti del passato.
 
 
Ikebukuro
Il secondo snodo ferroviario più trafficato di Tokyo (e del mondo), in cui si trovano moltissimi negozi e locali. Ci sono molti centri commerciali, alcuni dei quali davvero immensi, e sono presenti anche vari negozi per otaku e di elettronica. Sunshine City è il primo progetto di “città dentro la città” realizzato a Tokyo, la sua apertura risale al 1978. Il centro di questo complesso di edifici è il Sunshine 60, un grattacielo alto 240 metri con un bellissimo osservatorio all’ultimo piano. All’interno di Sunshine City, si trova il Sunshine International Aquarium, e il Namco Namja Town un parco dei divertimenti a tema. Immancabili due grandissimi centri commerciali, il Seibu e il Tobu.
 
 
Harajuku
Harajuku è il centro del fashion e della moda giovanile di Tokyo, la via dello shopping è Takeshita Dori. Nel quartiere c’è il Meiji Jingu un importante santuario shintoista immerso nella meravigliosa natura del parco Yoyogi. Se siete fortunati visitandolo potrete imbattervi in una tradizionale cerimonia di matrimonio. Yoyogi Koen è il più grande parco di Tokyo, è il posto ideale per fare una passeggiata in mezzo alla natura, soprattutto in primavera e in estate. Da visitare il Kiddy Land , negozio di giocattoli più famoso di Harjuku.
Il Santuario shintoista in memoria dell’Ammiraglio Togo, che nel 1905 sconfisse la flotta russa durante la guerra la prima domenica di ogni mese davanti al tempio si tiene il “Togo Antique Market”.
 
 
Odaiba
 
L’isola artificiale di Tokyo, che ospita varie attrazioni fra cui la statua del Gundam gigante, costruito in scala 1:1. Qui troviamo la sede principale della Fuji TV, un grande centro commerciale, il Rainbow bridge uno dei simboli di Odaiba e connette l’isola al resto della città, la piccola Statua della Libertà, il SEGA Joypolis è un parco divertimenti al coperto, un onsen ispirato al periodo storico Edo,dove oltre alle vasche al chiuso ed all’aperto c’è una ricostruzione di una cittadina del periodo Edo, dove si può pranzare, cenare e godersi i servizi della comoda sala relax.
 
 
Ueno
Il parco di Ueno è ideale per una giornata all’area aperta. Si trova vicino all’omonima stazione, in cui si trovano vari templi e santuari, uno zoo e diversi musei. In primavera è una delle mete più famose per la fioritura dei ciliegi.
Bentendo è un piccolo tempio ottagonale situato proprio sul laghetto Shinobazu. Davanti al tempio si trovano spesso delle bancarelle che vendono cibo da strada. Dentro al parco di Ueno si trova questo santuario dedicato ad Inari, caratterizzato da tanti piccoli torii rossi.
Il mercato di Ameyoko si trova vicino alla stazione di Ueno, proprio a fianco dei binari della linea Yamanote. Nelle varie bancarelle si trovano prodotti di ogni genere.
 
Il quartiere migliore dove dormire secondo me è Shinjuku. Altre zone papabili potrebbero essere Shibuya, Ginza e la Tokyo Station.
 
 
Come muoversi a Tokyo
Per spostarsi a Tokyo la scelta dei mezzi pubblici a disposizione è veramente ampia, fra metropolitana, autobus, treni, monorotaia, taxi, ecc. I mezzi più pratici sono sicuramente i treni e le linee metropolitane, infatti sono i più utilizzati anche dai giapponesi, oltre che dai turisti. La rete di trasporti di Tokyo è una delle più complesse ed efficienti che esistano e trasporta ogni giorno svariati milioni di passeggeri. Le tre stazioni ferroviarie più trafficate del mondo si trovano tutte a Tokyo e sono in ordine Shinjuku, Shibuya ed Ikebukuro.
Ne parlo qui.
 
 
 
Want to add a caption to this image? Click the Settings icon.
 
 
Dove mangiare:
Tempura Tsunahachi, Shinjuku Famoso ristorante di tempura poco distante dalla stazione. Menu anche in inglese. Circa 3000¥ a testa
 
Menya Musashi, Shinjuku
Piccolo locale specializzato in ramen e tsukemen, poco lontano dalla stazione. Macchinetta automatica per le ordinazioni, solo in giapponese ma le fotografie aiutano.
Circa 1000¥ a testa
 
Yabusoba
Bellissimo locale aperto dal lontano 1880. Potete gustare ottimi Soba, noodle, sushi e tempura, non turistico.
Circa 1000¥ a testa
 
Okonomi Yukari Akihabara
Indirizzo: 4 Chome-14-1 Sotokanda, 千代田区 Chiyoda City, Tokyo 101-0021, Giappone
Localino con delle piastre al centro del tavolo, molto carino si mangia bene.
error: Content is protected !!