Top

Andare ad un parco Disney è come tornare bambini. A noi piace molto e ci andiamo da quando abbiamo iniziato a viaggiare. Abbiamo visitato il parco di Parigi più volte, due volte il parco di Orlando e una volta Los Angeles. Quando varchiamo la soglia dell’entrata diventiamo bambini a tutti gli effetti, adoriamo le canzoni, l’atmosfera e tutti i colori e le attrazioni, le parate e i fuochi.

Il parco di Orlando a mio avviso è quello più grande e più bello. Il castello della bella Addormentata è il più bello di tutti i parchi, ed è fedele all’immagine della Disney di ogni inizio film. A dire il vero ci sono più parchi qui, ma i più belli sono sicuramente l’originale Magic Kingdom e Animal Kingdom, ma adesso li andremo a elencare tutti.

In base all’età e agli interessi dei vostri bambini, potete scegliere di visitare un solo parco oppure dedicarci più giorni.

I Parchi della Florida

  • Magic Kingdom: è la parte più “disneyana” ovvero con le fiabe classiche e quella maggiormente indicata per bambini in età prescolare o prima elementare.
  • Epcot: è una città intera dedicata alla celebrazione della scienza e delle conquiste tecnologiche.
  • Disney’s Hollywood Studios: sono i vecchi studios Disney aperti al pubblico e corredati di attrazioni dedicate a film molto amati come i Muppets, Star Wars, Indiana Jones, Toy Story e Twilight. Indicato per bambini in età scolare e decisamente più grandi.
  • Parco Disney’s Animal Kingdom: 5 volte più grande del Magic Kingdom, è un parco dedicato interamente alla fauna del mondo, una specie di immenso zoo con 1700 animali e 250 specie, organizzato in zone safari.
  • Il Disney’s Blizzard Beach: è una stazione sciistica inondata di acqua, in cui le piste sono state sostituite da fiumi di acqua e scivoli acquatici.
  • Al Disney’s Typhoon Lagoon: un parco acquatico a tema nautico-piratesco con scivoli, rapide e fiumi.

Diciamo che a Orlando non esiste il concetto di bassa stagione, ma i periodi meno affollati in assoluto sono Settembre (per l’inizio della scuola), Novembre e Dicembre e fine Gennaio (prima e dopo le vacanze di Natale), i momenti in cui c’è meno gente e i prezzi si abbassano sensibilmente, soprattutto gli alloggi. Infatti l’alta stagione segue di fatto il calendario scolastico americano.

Ovviamente sotto le feste è il periodo più bello, specialmente sotto Natale.

Biglietti e costi

Costi: circa 70/80 euro a persona per ogni giorno. E questo solamente per il biglietto d’ingresso. Dovrete poi aggiungere i 20 dollari di parcheggio e la vita all’interno dei parchi, ovviamente molto, molto costosa.
Magic Your Day Tickets: E’ il biglietto giornaliero, che consente l’ingresso ad uno solo tra i 6 parchi. Se si sceglie di rimanere più giorni, il prezzo si riduce sensibilmente. Non tutti i parchi offrono questo servizio.
Park Hopper Tickets: Questa tipologia di biglietto permette di spostarsi liberamente in tutti i parchi quante volte si vuole nell’arco dei giorni di permanenza, da 1 a 10 giorni. Sicuramente più costoso, ma in rapporto più conveniente per coloro che vogliono visitare tutti i parchi.

Come usufruire del FastPass

Non tutti i parchi offrono questo servizio.
30 giorni prima dell’ingresso è possibile prenotare i FastPass, lo strumento per saltare le code (60 giorni se soggiornate in un resort all’interno del parco).

Basta andare sull’app e prenotare la giostra in un determinato orario. E’ possibile prenotare inizialmente 3 accessi alle giostre classificate FP+ (infatti non tutte le attrazioni sono riservabili). 
Ricordatevi che all’ingresso delle giostre o spettacoli di intrattenimento classificate FP+ ci sono due diverse file di accesso, una per i comuni mortali che devono attendere pazientemente in coda e una con la scritta FastPass+. 

Servizi nel parco: Per i più piccoli vengono messi a disposizione dei passeggini da affittare specialmente in Animal Kingdom, mentre per gli anziani sono predisposte delle carrozzine elettriche (tra l’altro la famiglia che accompagnava l’anziano signore di turno, poteva saltare la fila, utilizzando la prioritaria).

APP del parco : Un altro strumento per vivere al meglio il parco è la App del parco, per gestire e organizzare il soggiorno. Infatti, una volta scaricata sul proprio telefono, dopo aver creato la lista con i membri della famiglia e aver collegato i biglietti acquistati, potrete utilizzarla per moltissime attività:

  • prenotare ulteriori fast-pass.
  • verificare in tempo reale i tempi di attesa delle attrazioni in tutto il parco: questa è sicuramente una delle funzioni più importanti. Nell’attesa di sfruttare un fast-pass o mentre state facendo la coda per un’attazione, potete tenere sotto controllo le code alle attrazioni che volete fare. In questo modo riuscirete a ottimizzare i tempi e migliorare la permanenza all’interno del parco.
  • prenotare un tavolo al ristorante.
  • crearsi una wish list con le attività da fare.

Magic Kingdom

Indirizzo: 1180 Seven Seas Drive, Lake Buena Vista, FL 32836, Stati Uniti
Data di apertura: 1 ottobre 1971
Area: 43 ha
Estensione: 433.000 m²(43,3 ha)
Slogan: Il luogo più magico sulla Terra
E’ consigliabile fare il biglietto per 2 o 3 giorni, le attrazioni e gli spettacoli sono tanti, e le file a volte lunghe anche 40min.

Si consiglia di rimanere fino alla chiusura, dopo la parata, quando sulle pareti del grande castello di Cenerentola, viene proiettato un vero e proprio spettacolo di suoni e luci laser: un lungo viaggio che ripercorre la storia della magia Disney, con il dualismo buoni e cattivi, avventura e amore, coraggio e perfidia attraverso immagini e canzoni che tutti intoneranno a memoria.

Il tutto impreziosito e arricchito da veri giochi pirotecnici che illumineranno il cielo intorno alla magica sagoma del castello: come finire meglio una giornata indimenticabile?

Magic Kingdom è il primo parco tematico costruito all’interno del centro di divertimenti Walt Disney World a Bay Lake, Florida, negli Stati Uniti a circa 22 km a sud ovest di Orlando.

Un pò di storia

Ha aperto il 1º ottobre 1971, ed è stato progettato dagli Immagineering, chi sono? Be un gruppo di geni che ha lavorato in quasi tutti i parchi per realizzare quelle attrazioni grandiose che vediamo oggi.

La Walt Disney Company iniziò i lavori di costruzione del Magic Kingdom e dell’intero complesso nel 1967. Il parco è stato costruito come una versione più grande e migliore del parco Disneyland in California.

Secondo una leggenda, Walt Disney una volta vide un cast member (membro del cast Disney) vestito da cowboy di Frontierland camminare attraverso Tomorrowland: questa intrusione visiva non piacque a Walt (per lui era assurdo che un cowboy potesse tranquillamente girovagare nell’area futuristica del parco), e così decise che nel nuovo parco dovessero esserci dei corridoi sotterranei che permettessero ai cast member di spostarsi in tutta tranquillità senza che personaggi di fantasia, come le principesse, si trovassero nella zona western o che gli astronauti girovagassero per Fantasyland.

Fu così che a Magic Kingdom venne costruita, sotto il parco, una intricata rete di corridoi denominata utilidoors, dove tutto il personale si potesse muovere in estrema libertà per raggiungere le varie aree del parco, senza essere visti da nessuno. A causa della falda acquifera alta in Florida, i tunnel non potevano essere costruiti sotto terra, così sono stati costruiti sul livello della terra e il parco è stato costruito su un livello rialzato dando in questo modo al Magic Kingdom un’altezza di 33 m.

Il primo parco

ll Magic Kingdom fu la prima parte del complesso del Walt Disney World Resort che aprì il 1º ottobre 1971, in concomitanza con il Contemporary Resort Disney e Disney Polynesian Resort.

Il parco ha aperto con 23 attrazioni, tre erano uniche e le altre venti erano repliche delle attrazioni di Disneyland, è suddiviso in sei terre (land), cinque erano uguali a quelle di Disneyland (Main Street U.S.A.AdventurelandFrontierlandFantasyland e Tomorrowland) più esclusiva Liberty Square. La Walt Disney Company ha promesso di aumentare questo numero con una combinazione di repliche e attrazioni uniche.

Dal giorno della apertura, Magic Kingdom è stato temporaneamente chiuso a causa di quattro uragani: Floyd, Frances, Charley e Jeanne . È stato anche chiuso da metà pomeriggio dell’11 settembre 2001 al 12 settembre 2001 a causa degli attacchi terroristici a New York. Magic Kingdom è stata spesso usata come soprannome non ufficiale per Disneyland prima della costruzione del Walt Disney World.

Il motto ufficiale di Disneyland è “Il posto più felice sulla Terra”, mentre lo slogan per Magic Kingdom è “Il luogo più magico sulla Terra”.

Nel 1994, per differenziarlo da Disneyland, il parco è stato ufficialmente ribattezzato Magic Kingdom. Come tutti i parchi a tema Disney, il nome ufficiale del parco non inizia con un articolo (“il”), anche se viene comunemente chiamato in quel modo, e un segno è che sulla stazione ferroviaria di fronte al parco si legge The Magic Kingdom.

Main Street USA è la prima Land che s’incontra, appena entrati si passa sotto la stazione ferroviaria. Al centro vi è la Town Square Theater. Inoltre, qui è dove Christopher George Weaver, il “sindaco” di Main Street USA, una delle figure più importanti del parco, risiede.

Il Castello della Bella Addormentata

In lontananza, oltre la fine della Main Street già si vede il “Castello” . Anche se è alto solo 55 m, beneficia di una tecnica nota come prospettiva forzata; tutti gli edifici di Main Street  sono costruiti con questa tecnica. L’effetto visivo fa sembrare gli edifici più grandi delle dimensioni reali.
Il parco contiene due tributi: la statua in bronzo raffigurante Walt Disney, mano nella mano con Topolino, di fronte al Castello e la Sharing the Magic statue di Roy O. Disney, seduto con Minni nella Piazza di Main Street, U.S.A. Entrambi sono stati scolpiti dall’ Imagineer Blaine Gibson.

Adventureland 

Rappresenta il mistero dell’esplorazione delle terre straniere. I temi di questa land sono vari e vanno dalle giungle remote in Africa, Asia, Medio Oriente, Sud America e Pacifico del Sud, fino a un’estensione simile ad una piazza della città caraibica. Contiene le attrazioni classiche come Pirates of the CaribbeanJungle CruiseWalt Disney’s Enchanted Tiki Room.

Frontierland

Ambientato nel 1800, rappresenta il selvaggio West, quello dei cowboy, degli indiani e della corsa all’oro.

Aperto nel 1971, comprendeva tre attrazioni di scarso interesse e non costituiva una zona interessante. Divenne importante nel 1980 con la costruzione di Big Thunder Mountain, un’imponente montagna russa, ambientato nel Grand Canyon, e nel 1991, con Splash Mountain, un tracciato di canoe a forma di tronchi d’albero.

Agli occhi di un visitatore ignaro, sembra un log flume molto bello, di grande qualità come la Disney ci ha abituato, ma sopratutto originale. In realtà non è così, in quanto Splash Mountain si ispira direttamente ed in modo anche marcato in quanto vi sono sia i medesimi personaggi che canzoni, al film del 1946 Song of the South, arrivato in Italia come I Racconti dello zio Tom.

Il film è ambientato in Georgia nell’era della ricostruzione, dopo l’abolizione della schiavitù. Il cambio tema nel 2020 sarà radicale: la Principessa ed il Ranocchio, il tutto ambientato dopo il bacio. È stato rilasciato un bellissimo artwork ufficiale, nel quale è evidente come anche l’esterno sarà rivoluzionato. La vecchia attrazione resterà soltanto un ricordo.

Fantasyland

Secondo Walt Disney: “Fantasyland è dedicato ai cuori giovani e a tutti quelli che credono che esprimendo un desiderio a una stella i suoi sogni diventeranno realtà.” Le attrazioni classiche includono: It’s a Small WorldPeter Pan’s FlightThe Many Adventures of Winnie the PoohMickey’s PhilharMagicPrince Charming Regal Carrousel e Mad Tea Party. Fantasyland è stato recentemente ampliato e ha quasi raddoppiato le sue dimensioni e aggiunto nuove attrazioni, come la nuova dark ride dedicata a La Sirenetta, un’area dedicata a La Bella e la Bestia.

Tomorrowland

Questa area è dedicata soprattutto ai giovani adulti, ospita infatti molte attrazioni adrenalitiche e con tecnologie innovative. Attrazione di punta è Space Mountain, un indoor coaster. Le attrazioni che si trovano all’interno sono: Walt Disney’s Carousel of ProgressAstro OrbiterTomorrowland Transit Authority PeopleMoverTomorrowland SpeedwayStitch’s Great EscapeBuzz Lightyear’s Space Ranger Spin e Monsters, Inc. Laugh Floor.

Animal Kingdom

Animal Kingdom (il più giovane tra i vari theme park – inaugurato nel 1998), appare come uno dei parchi più ingiustamente sottovalutati di tutto il resort di DisneyWorld Orlando. Eppure, i numeri dicono altro: questo enorme parco divertimenti-zoo è il settimo per visite annuali in tutto il mondo, nonché il parco Disney più grande al mondo.

Animal Kingdom è il parco Disney di Orlando interamente dedicato al mondo animale e alla natura: le “aree safari” di Animal Kingdom ospitano migliaia di animali di almeno 300 specie, e alcune sono rare e protette. 

Le aree tematiche in cui è diviso sono:
  • Oasis: una main street che funge da welcome area con servizi. Qui è già possibile incontrare qualche animaletto;
  • Discovery Island: situata in mezzo al fiume navigabile, è lo snodo centrale per raggiungere tutte le aree. Il Tree of  life, l’albero della vita, è il simbolo del parco e troneggia in mezzo all’isola. Il Tree of Life ha l’aspetto di un baobab, è alto quarantaquattro metri ed è largo 15 metri. Rappresenta 325 bassorilievi di animali viventi ed estinti sulla sua corteccia;
  • Africa: questa area ha come punto di riferimento il villaggio di Harambe, ed è dedicata alla scoperta degli animali della savana africana;
  • Rafiki’s Planet Watch: raggiungibile solo tramite un trenino, la zona dedicata alla saggia scimmia del Re Leone disneyano è interamente pensata per i bambini;
  • Asia: quest’area, pur ospitando varie specie animali asiatiche, colleziona attrazioni più spiccatamente adrenaliniche e si distingue per la splendida ricostruzione di un paesaggio del Nepal incorniciato… dall’Everest!
  • DinoLand U.S.A.: dulcis in fundo, non poteva mancare la sezione dedicata ai dinosauri. In un contesto preistorico, attrazioni thrilling e spettacoli per la famiglia.

Disney’s Hollywood Studios

In origine, Disney’s Hollywood Studios aveva un altro nome un po’ meno d’effetto: Disney-MGM Studios. Fu questo il nome con cui, nel 1989, fu battezzato il parco divertimenti di DisneyWorld interamente dedicato al mondo del cinema.

Nel 2008, l’organizzazione ha deciso di modificare il nome, dopo che già dal 1994 si erano susseguiti numerosi lavori finalizzati alla riqualificazione del parco, ritenuto al tempo incapace di rivaleggiare con gli altri 3, anche a motivo delle sue dimensioni ridotte.

Il parco in passato è stato la sede di diverse produzioni cinematografiche e televisive. Qui è stato girato “New Mickey Mouse Club”, che ha lanciato la carriera di Christina Aguilera, Justin Timberlake, Britney Spears e Ryan Gosling.

Anche se tutti gli impianti di produzione sono stati chiusi, si possono ancora visitare e restano una delle attrazioni più di forte richiamo del parco.

Il parco è costituito in sei aree a tema, ognuna con un tema diverso.
Hollywood Boulevard è il viale d’ingresso del Disney’s Hollywood Studios. Qui è possibile guardare la parata “Disney Stars and Motor Cars Parade”
Echo Lake comprende tre principali attrazioni basate sui personaggi e film creati da George Lucas e prodotti dalla Disney Lucasfilm studio. Le attrazioni sono: Star Tours – The Adventures ContinueStar Wars: Path of the Jedi .
Streets of America è un ambiente urbano amalgamato di New York e San Francisco.
Pixar Place è il luogo dedicato ai film e ai personaggi creati da Pixar Animation Studios.
Sunset Boulevard è stata la prima area di espansione del parco ed ospita alcune delle attrazioni più da brivido come The Twilight Zone Tower of Terror e la montagna russa Rock ‘n’ Roller Coaster Starring Aerosmith. 
Animation Courtyard è l’area di numerose attrazioni basate sui film e personaggi creati dai Walt Disney Animation Studios. 

Le attrazioni da non perdere:
  • The Twilight Zone Tower of Terror, un’ ascensore che vi farà provare la terribile sensazione di cadere nel vuoto.
  • Toy Story Midway Mania: qui parlo per passione, in quanto fan della prima ora di Toy Story.
  • Lights, Motors, Action! Extreme Stunt Show, uno spettacolo istruttivo e ben fatto dedicato al mondo degli stuntman.
  • Star Wars. Se siete dei fan della saga di Lucas e avete in programma una visita a Disney Hollywood, segnatevi subito lo Star Tours – The Adventures Continue, un’esperienza 3D che farà la gioia di tutti gli appassionati di Star Wars.

DisneyWorld Orlando: Epcot

Epcot (Experimental Prototype Community of Tomorrow) è un modello di città ideale sviluppato da Walt Disney negli anni ’60 e concretizzatosi nel 1982. Si trova vicino al lago Bay Lake in Florida e alla rinomata città turistica di Kissimmee ed è una “fiera permanente” dell’innovazioni tecnologiche trasformate in attrazioni per il divertimento di tutta la famiglia.

Il parco rende omaggio alle grandi realizzazioni e alle scoperte dell’umanità, come le innovazioni tecnologiche e l’importanza dell’apertura culturale internazionale, per il bene dell’umanità.

E’ suddiviso in due aree ben riconoscibili:
  • Future World, dedicata alla conoscenza e all’esperienza diretta di scienza e tecnologia tramite il divertimento;
  • World Showcase, dedicata ad 11 paesi del mondo, dei quali sono ricostruiti alcuni monumenti o paesaggi intorno al lago di Epcot.

Disney’s Typhoon Lagoon

Questo parco ha un concept ben preciso: si tratta di una lussureggiante isola tropicale che è resistita a un terribile tifone. Qui troverete impressionanti percorsi lungo le rapide (Keelhaul Falls), ripidi scivoli acquatici (Mayday Falls e Homunga Kowabunga) e zone relax (Castaway Creek).

Disney’s Blizzard Beach Water Park

Anche questo parco farà gola agli amanti dei parchi acquatici,  non solo per il buon livello delle attrazioni che propone, ma anche e soprattutto per l’originalità del concept: gli ideatori del parco si sono immaginati una Florida messa in scacco… dalla neve

error: Content is protected !!