Top

Ci troviamo a nord del Lago di Garda, precisamente a 14 km da Riva del Garda. Siamo a 570 metri sul livello del mare e vicino allo splendido lago di Tenno, si trova anche il borgo medievale di Canale di Tenno, uno dei borghi più belli d’Italia. Distante poco meno di un’ora da Trento, è posto a 570 metri di altitudine sul livello del mare ed è il sesto lago per estensione del Trentino.

Il borgo

Merita una visita, il Borgo medievale di Canale di Tenno, uno dei Borghi più Belli D’ Italia. Entrare a Canale è come aprire un libro di fiabe. E può succedere anche di ritrovarsi a cercare tra i suoi suggestivi vicoli cavalieri impavidi e dame di corte. Qui potete visitare la Casa degli Artisti, dedicata a Giacomo Vittone, pittore adottivo di Canale, artista che alla fine degli anni Sessanta scelse il borgo come “buen retiro”, un luogo piacevole, in cui rilassarsi e trovare ispirazione.

A Tenno si trova al centro della Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria. Questa riserva naturale Patrimonio Mondiale dell’ UNESCO è uno scrigno di biodiversità culturale e naturalistica inserita tra mondo alpino e mediterraneo.

A Tenno sorgono anche l’omonimo castello con le sue mura che conservano stemmi araldici di principi e vescovi e la chiesa di San Lorenzo che ospita i primi esempi di pittura trentina risalenti all’XII secolo e stupefacenti iconografie gotiche. Visitando questi testimoni di epoche lontane è possibile dare uno sguardo alla storia del territorio e al contempo osservare la bellezza senza tempo del paesaggio circostante che si affaccia sul blu scintillante del vicino Lago di Tenno.

Dopo aver parcheggiato l’auto, a poca distanza dall’ingresso nel borgo, sei già pronto per esplorarne vicoli e viuzze. Canale di Tenno è un piccolo scrigno raccolto, ma riserva tantissime sorprese. Anche negli immediati dintorni.

Come prima tappa, si puo’ fare un giro del lago (circa un’ora) per poi ritornare a Canale di Tenno e fermarsi a fare un giro in paese o decidere di proseguire lungo il sentiero 406, per raggiungere il Rifugio Monte Calino “San Pietro”. L’escursione dal lago al rifugio dura poco più di un’ora e mezza, con un dislivello di 400 metri. Prima di tutto il panorama: dal Monte Calino si gode di una vista strepitosa sul lago di Garda. Sembra di poterlo toccare allungando la mano. E poi c’è la cucina del rifugio, dove gustare un bel piatto di canederli circondato dalla natura.

La seconda tappa invece si va vers il Museo degli Attrezzi Agricoli, ospitato nel Centro “Aldo Gorfer”, giornalista e scrittore trentino. Il museo è il luogo migliore per comprendere il duro lavoro nei campi, la fienagione, il raccolto. Qui potrai scoprire cosa significhi far filò, quando ci si riuniva in tanti al caldo della stalla, per parlare, filare la lana e raccontare favole che restavano per sempre nella memoria dei più piccoli.

Appena fuori dal borgo potrai imbatterti in una statua curiosa, con tre uomini che sembrano discutere tra loro. È un monumento che celebra la “Vicinia delle Ville del Monte”, un’antica forma di amministrazione autonoma che comprendeva Canale di Tenno e i borghi circostanti.

Dopo aver visto tutto questo, quello che ti ci vuole è un bel calice di vino alla Locanda del Borgo, nella piazzetta del paese. È il modo migliore per immergerti nell’atmosfera del borgo!

Il cibo

Se sei un amante dei piatti a base di carne, devi provare per la carne salada. È un piatto della tradizione trentina, tipico di queste zone. Si tratta di sottilissime fette di carne pregiata di bovino che vengono servite crude o appena scottate, condite con un filo di olio, meglio se è quello del Garda.

Se parlare di piatti tipici ti ha messo appetito, ecco tre posti in cui cenare:

Il primo è l’agritur Calvola, che si trova a dieci minuti di passeggiata dalla piazzetta di Canale di Tenno. Qui puoi gustare carne salada e un ottimo coniglio, accompagnato da un bel panorama sul lago di Garda. Un’alternativa è il Ristorante Antica Croce, a Tenno (4 km dal borgo di Canale). Prodotti di produzione propria, un’attenzione particolare alla stagionalità degli ingredienti e un’ampia selezione di vini per raccontare il Trentino e la sua tradizione a tavola. Sempre a Tenno, ti consigliamo il ristorante Castello, che vanta come specialità della casa proprio la carne salada e fasoi.

Il Lago di Tenno

l lago di Tenno, dall’acqua turchese e tra le più pulite d’Italia, è un lago alpino balneabile. Non è raro, infatti, osservare i bagnanti refrigerarsi sulle sue sponde durante la stagione estiva.

La spiaggia è ora d’erba ora di sassi ed è munita di un unico chiosco bar e di un solo servizio di noleggio pedalò, canoe e sup. In più, il lago di Tenno offre anche una spiaggia per cani. I nostri amici a quattro zampe possono correre in libertà e tuffarsi in acqua senza problemi. Una piccola chicca: nel lago c’è un’isola segreta, che compare solo quando il livello dell’acqua è molto basso. È conosciuta come “Isola dell’86”, perché in quell’anno fu notata per la prima volta.

Dintorni

A solo quindici minuti di auto da Canale di Tenno c’è la magnifica Cascata del Varone, un imponente salto d’acqua che puoi ammirare passeggiando tra rocce e grotte, grazie ad un sistema di scale e passerelle, circondate da un delizioso giardino. Uno scenario spettacolare, che fu punto di riferimento di tanti viaggiatori europei tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, tanto da ispirare lo scrittore Thomas Mann per il suo romanzo “La montagna incantata”.

Nelle vicinanze Ledro e il suo lago, Ledroland.

COME ARRIVARE

Automobile


In auto, sull’Autostrada A22 uscite a Rovereto Sud e seguite le indicazioni per il Lago di Garda. Una volta a Riva del Garda seguite per Tenno.

In treno, scendete a Rovereto e proseguite in bus per Riva del Garda, cambiando poi per Tenno.

Vuoi scoprire altri percorsi in Italia? CLICCA QUI
Alcuni percorsi GPS CLICCA QUI

error: Content is protected !!