Get Inspired

Todo List

a

Maps

Prefer

Top

Germany

Germania

Situata nel cuore dell’Europa, la Germania è una nazione affascinante che si estende per quasi 360.000 km². È una repubblica federale parlamentare – è ufficialmente chiamata Repubblica Federale di Germania (“Bundesrepublik Deutschland” in tedesco) – composta da 16 diversi Länder, cioè stati federali, divisi in distretti amministrativi ma tutti sotto il governo di un unico presidente, un cancelliere eletto ogni cinque anni.

Anche dal punto di vista economico la Germania è uno dei fulcri dell’economia mondiale: è la terza nazione con il PIL più alto. La sua economia è fortemente legata all’estrazione di materie prime dal suo sottosuolo, soprattutto il carbone.

Ma la Germania è anche arte e cultura, musica e letteratura: diede origine al romanticismo, allo Strum Und Drang, fu patria di Beethoven, Bach, Wagner; i suoi boschi, i castelli, le rive dei fiumi sono il setting ideale per leggende e saghe legate a prodi cavalieri, maghi e principesse, dei e misteri.

La capitale delle Germania è Berlino, la lingua ufficiale è il tedesco e la moneta è l’euro (dal 2002).

COSE DA FARE IN GERMANIA

Trekking
Terme
Praticare sport invernali
Cicloturismo
Campeggio
Shopping
Visite enogastronomiche
Vita Notturna
Visite ai monumenti e musei

COSTI DI VIAGGIO

Il costo della vita in Germania è più alto rispetto all’Italia. La maggior parte del denaro viene risucchiata dalle vostre tasche a causa della miriade di monumenti e musei da visitare, dai ristoranti più cari del 14%, al 29% dei mezzi di trasporto rispetto all’Italia. Berlino risulta essere la città meno cara di tutta la Germania, lasciando il primo posto invece a Monaco di Baviera.

 

Accommodation

In Germania esistono diverse tipologie di alloggio. In generale il livello e la qualità degli alloggi è ottimo e le strutture sono di buon livello.

Gli Hotels:  Il settore tedesco dell’ospitalità è uno dei migliori a livello europeo. La gamma di strutture è molto ampia e spazia dagli alberghi a basso costo agli alberghi di lusso. Ospitalità, tradizione e innovazione sono i tratti distintivi delle nostre strutture per l’ospitalità, che sono in grado di offrire un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Case condivise: La casa condivisa, o in tedesco Wohngemeinschaft (forma abbreviata WG) è adatta a chi ha un budget limitato. La maggior parte delle camere delle WG sono arredate. Inoltre, le WG permettono di conoscere nuove persone e di non essere mai soli.

Case in affitto:  Gli affitti sono più alti rispetto all’Italia, e con esso anche le spese per l’elettricità, mentre molto economica Berlino per spese relative al cibo, anche per affitto.

Ostelli: In Germania gli ostelli per le famiglie sono un’ottima alternativa per trascorrere una vacanza in con bambini e ragazzi. Sebbene la parola “ostello” dalle nostre parti evochi tutt’altro tipo di vacanza, anche a torto forse, in Germania la realtà è ben diversa, anche se si parla di Germania Low-Cost. Un’enorme rete di ostelli distribuita su tutto il territorio tedesco quella di Judenherbergen. All’interno delle strutture c’è la reception, il ristorante, un bistrò, gli spazi per i bambini, un parcheggio per biciclette coperto, servizio wifi a pagamento, 3 Euro 24h, ascensore. Negli spazi comuni ci sono dei distributori di bevande e snacks automatici, una bella comodità a prezzi ragionevoli, 1,50 Euro per una Coca Cola ad esempio. Per lavare i vestiti ci sono le lavatrici e asciugatrici a gettone. Le camere sono adeguatamente ampie, arredate in stile moderno, senza particolari fronzoli, ma pulite e piacevoli. La colazione è sempre compresa sempre nel prezzo. Grande attenzione per bambini e ragazzi. Sempre zona gioco, piccola libreria, tv con cartoni, spazio giochi e sport esterno (ping-pong, calcetto, calcio, basket a seconda della struttura), più o meno grande. Decisamente molto accessibile, un rapporto qualità prezzo elevato.

Campeggi/Camper: La Germania è un paese che si visita bene in camper con innumerevoli possibilità di sosta, viaggio fattibile anche da famiglie con bimbi piccoli. I prezzi in Germania sono al pari dell’Italia, ma non pagando le autostrade e con i campeggi decisamente più economici dell’Italia, si riesce a risparmiare. Il gasolio costa qualche centesimo in meno dell’Italia ma non una grande differenza.

 

Food

Molti associano la cucina della Germania esclusivamente a piatti a base di wurstel, crauti e patate, ma in realtà la gastronomia tedesca è molto varia e ricca di ricette gustose e saporite, che spaziano dai dessert ai primi piatti.  Ogni regione, poi, vanta una propria tradizione culinaria, con particolari piatti preparati con gli ingredienti di quella zona.

Gran parte dei piatti sono a base di carne, ma non mancano pietanze di pesce tipiche delle località del nord del Paese affacciate sul mare. Il pasto non è completo senza la birra, la bevanda nazionale.

Spätzle

Una specialità tipica della Germania del sud sono gli Spätzle  un tipo di pasta all’uovo che viene servita in vari modi, come primo piatto condita con Emmental e altri formaggi (una versione tedesca dei classici maccheroni ai 4 formaggi) oppure come accompagnamento a piatti a base di carne. La potete trovare anche nelle zuppe.

Maultaschen

I Maultaschen sono un tipo di pasta ripiena di forma quadrata o rettangolare, simili ai ravioli, tipici del distretto di Svevia in Baviera. Possono essere preparati con diverse farciture, dagli spinaci ai crauti e la carne, che vengono conditi con spezie ed erbe aromatiche per aggiungere un tocco di sapore.

Fischbrötchen

Nonostante non sia altro che un panino farcito con del pesce, nel nord della Germania è un piatto molto popolare: qui infatti il pesce è un ingrediente essenziale della cucina, data la vicinanza del Mar Baltico e del Mare del Nord che permette di avere un delizioso pesce fresco.  Tra i panini più comuni ci sono quelli con l’aringa ed il salmone, a cui poi vengono aggiunti altri ingredienti come cetrioli, cipolla, salse e sottaceti. Per gustare i migliori Fischbrötchen provateli nei vari mercati del pesce.

Schweinebraten

L’arrosto di maiale alla bavarese è uno dei piatti più amati della cucina tedesca e viene preparato in vari modi, con una crosta croccante, condito con una salsa alla birra o con erbe aromatiche, e può essere accompagnato a patate, crauti, gnocchi, ecc.

Flammkuchen

Tipico della regione dell’Alsazia la Flammkuchen è simile ad una pizza: preparato con un impasto di pane sottile e di forma rettangolare, super sottile, viene ricoperto con formaggio, cipolla, pancetta e poi cotto nel forno a legna. Esistono molte varianti con diverse farciture e lo potete trovare in tutte le città tedesche.

Königsberger Klopse

Tipiche della cucina berlinese, le Königsberger Klopse sono delle polpette condite con una salsa di capperi e limone, che dona al piatto un retrogusto acidulo davvero squisito. Solitamente vengono accompagnate da patate arrosto.

Currywurst

Tipica specialità di Berlino, il currywurst è il tradizionale wurstel, cardine della cucina tedesca, servito con una salsa a base di ketchup e curry, accompagnata da pane e patatine fritte. È una delle specialità tedesche più famose ed è molto popolare come street food da mangiare mentre si passeggia.

Weisswurst

La Weisswurst è tra i piatti bavaresi più famosi. Si tratta di una salsiccia bianca, bollita in acqua calda con cipolle e prezzemolo fresco, ed è servita solitamente alla mattina, come colazione, insieme a pane e senape.

Frikadellen

Queste polpette di carne molto saporite sono uno dei piatti più diffusi in Germania e le trovate in numerose varianti, cotte in padella, al forno, alla griglia o fritte, accompagnate a insalata o patate o servite sotto forma di panino assieme a formaggio e salse.

Wiener Schnitzel

La Wiener Schnitzel non è altro che…la cotoletta! Sebbene non sia nata in Germania, è moto amata e diffusa nel Paese, tanto che la troverete in tutti i ristoranti, da quelli più economici a quelli di lusso fino ai takeaway.

Bretzel

Il classico pane salato, morbido all’interno e croccante all’esterno, è venduto in ogni stand e forno di tutto il Paese ed è un ottimo spuntino da mangiare mentre si passeggia o seduti al parco.

Rindsrouladen

Il Rindsrouladen si trova in tutto il Paese e non è altro che del brasato di manzo che viene arrotolato come fosse un involtino, attorno ad un cuore di bacon, cipolla e cetrioli sottaceto.

Leberkäse

Nonostante il nome, il Leberkäse non è un formaggio, ma è salume simile alla mortadella, che viene venduto a fette e spesso mangiato sotto forma di panino con la senape o come spuntino assieme a bretzel, formaggio e uova. Lo si trova spesso anche come specialità della colazione.

Biersuppe

In un Paese molto amante della birra non stupisce che esista anche una zuppa alla birra, che viene mescolata a del brodo e aromatizzata con cannella e pepe, per poi essere servita con crostini di pane. L’ideale per una fredda serata invernale.

Dessert tipici
Berliner/krapfen

Questo dolce tipico di Berlino è uno dei più amati della Germania. I krapfen non sono altro che bomboloni, dolci fritti ripieni generalmente con marmellata e poi cosparsi di zucchero a velo.

Streuselkuchen

Questa torta ricorda un po’ la sbrisolona: morbida all’interno e croccante in superficie in quanto ricoperta da uno strato di briciole. La trovate in tutti i forni e pasticcerie e in diverse varianti, da quella classica a quella farcita con mele o altra frutta.

Rote grütze

Questo dessert è una composta ai frutti rossi (solitamente fragole, ciliegie e lamponi) ed è tipico della Germania del Nord. Viene poi servito con panna o gelato alla vaniglia

Schwarzwalder kirchtorte

Molto conosciuta anche in Italia, la celebre Torta della Foresta Nera è davvero gustosa sia come dessert che come merenda pomeridiana. È fatta con pandispagna al cioccolato disposto su vari strati tra cui si inserisce la crema chantilly. Il tutto viene guarnito con ciliegie candite e panna.

Apfelstrudel

Molto diffuso e amato in Germania, lo strudel di mele è ottimo in ogni momento della giornata, come dessert dopo pasto, merenda o a colazione.

 

I Street Food: Viaggiare in Germania significa imbattersi con una frequenza in mercatini e baracchini ambulanti, sparsi in tutte le piazze principali.  Lo street food è una delle eccellenze teutoniche e consigliamo di provare almeno una volta una Weißwurst, un’insaccato bianco di vitello e pancetta abbinato a pane e salsa alla senape, ma anche la Thüringer Rostbratwurst, la salsiccia grigliata sul momento. A Natale i mercatini riempiono i loro track di dolci, come il marzapane di Hansel e Gretel. Si può quindi acquistare un Pretzel a qualsiasi angolo della strada per abbattere i morsi della fame .

Ristoranti a pranzo e Ratskeller a cena:  Il pranzo più sostanzioso nella tradizione tedesca si consuma a metà giornata, mentre la sera ci si affida a un’alimentazione veloce, frugale e spesso semi-fredda. Per questo, qualora si volesse gustare l’alta cucina tedesca, l’orario giusto per il ristorante è mezzogiorno. Per cena ci si può recare alle Ratskellerdei locali sia spartani che raffinati a seconda della zona, dove bere birra a volontà e gustare dei piatti molto veloci, come carne grigliata, patate fritte e pietanze locali.

 

Trasporti

Automobile: In Germania si trova una delle migliori e capillari reti autostradali e il pedaggio è gratuito.

Bicicletta: In numerose città i centri storici sono chiusi al traffico automobilistico e la bicicletta, oltre ad essere economica ed ecologica, rappresenta il principale mezzo di trasporto. Si conta che nei centri urbani siano oltre 40 mila i chilometri di piste ciclabili.

Treno: L’eccellente rete ferroviaria garantisce collegamenti frequenti e puntuali tra le grandi città e corrispondenze regionali. Nei Service Point presso le stazioni si trovano tutte le informazioni necessarie.

Autostop: In Germania è vietato ma si è sviluppato l’economico autostop organizzato  con almeno un’agenzia in tutte le città. Il numero è 194-44.

Taxi: Le tariffe dei taxi sono simili a quelle italiane. Il tassametro è obbligatorio e i costi variano a seconda della città e dai chilometri percorsi. Frauen-Taxi è il servizio notturno che permette di viaggiare in taxi seguendo il percorso degli autobus.

Turismo fluviale: Nel Brandenburgo si possono affittare piccole chiatte anche senza la patente nautica. –

App Utili: Omio, DB Navigator, Payback, Spotted by Locals, Wi-fi finder, Wetter

Budget giornaliero suggerito – 80-100 EUR

Modi per risparmiare

1
Länder Tickets ovvero <em>tickets regionali</em>, che permettono di viaggiare gratis su tutti i treni regionali di una regione per un giorno intero.
2
Usare Bicicletta Berlino ha fatto un ottimo lavoro assicurandosi che la città sia adatta alle biciclette. Troverai numerose piste ciclabili dedicate e programmi di bike sharing gratuiti/economici. € 10 a € 12 al giorno.
3
Cibo Berlin Food Stories, È un sito eccezionale (e al 100% indipendente) scritto da un food blogger di Berlino. TimeOut Berlin fa un buon lavoro di presentazione di nuovi e popolari luoghi di cibo/bevande, quindi è un altro buon posto dove guardare. Inoltre, Berlino ha un'enorme popolazione turca, quindi puoi acquistare un ottimo <strong>Döner kebab</strong> a € 2/3.
4
Menù fisso Cercare ristoranti a menù fisso.

5
Ostelli Dormire in camerate da 4 ad anche 16 posti letto, misti o meno, permettere di spendere davvero pochissimo. La qualità è molto alta.
6
Mercatini Cercare di acquistare e mangiare nei mercatini molto più economici di negozi di souvenir e ristoranti.
7
Treni Sicuramente prenotare il trasporto in mezzo la settimana vi permette di risparmiare, avendo comunque un buon trasporto comodo, veloce e pulito.
8
Get City Pass Acquistare una card cumulativa per visitare i musei. A volte ci sono sconti per gli under 26.

 

Cosa sapere prima di partire

Documenti di viaggio: Italia e Germania sono Stati membri dell’Unione Europea, per questo motivo l’unico documento con cui dovrete viaggiare è il passaporto o la carta di identità valida per l’espatriato. I minori di 15 anni devono essere muniti della ‘carta bianca’ oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura. 

Collegamenti: Sicuramente il mezzo più comodo per raggiungere la Germania è l’aereo: i collegamenti aerei tra Germania e Italia sono gestiti dalle compagnie di bandiera Alitalia e Lufthansa che garantiscono numerosi collegamenti giornalieri tra i principali aeroporti delle due nazioni. Molto diffusa è la fitta rete di linee low cost che collega le maggiori città italiane ed europee con uno dei poli d’interesse in territorio tedesco.

Elettricità: Il fotovoltaico ha contribuito con 46 miliardi/kWh registrando la crescita maggiore in termini percentuali: +18% in confronto allo scorso anno, mentre l’eolico sulla terraferma ha generato il 7% di elettricità in più nel paragone con il 2017 e l’eolico in mare il 10% in più. Tensione: 230 V e Frequenza: 50 Hz.
Note: Il tipo F (“Schuko”,abbreviazione di “Schutzkontakt”) è lo standard. La spina di tipo C (“Euro-Stecker”) è diffuso specialmente per i carichi a bassa potenza,mentre la presa a muro è rara.

Negozi: Negozi chiusi significa che TUTTI i negozi sono chiusi. Non solo alcuni negozietti. Negozi chiusi significa anche supermercati e centri commerciali chiusi. Restano aperti solo i negozi presenti in alcune stazioni (di solito in Hauptbahnhof – stazione centrale).

  1. Hauptbahnhof – come già accennato, questo vale per tutte le città in Germania che abbiano un supermercato in stazione: nel caso ci sia, è aperto anche la domenica.
  2. Flughafen – in aeroporto i negozi sono aperti anche la domenica. Mentre in alcune città gli aeroporti si trovano lontani dal centro.
  3. Tankstellen – molto spesso accanto ai benzinai sono presenti piccoli supermercati. Una specie di versione ridotta dei nostri Autogrill in autostrada.

Animali domestici: Le norme per recarsi in Germania con un cane, un gatto ed altri animali domestici. Cani e gatti (fino ad un massimo di 3 esemplari) possono essere portati con sé da stranieri proprietari di animali domestici o da residenti nella Repubblica Federale di Germania che ritornino da un viaggio.

Utilizzare il telefono cellulare: Per quanto riguarda il telefono in Europa si chiama dal cellulare con le stesse tariffe italiane.

Guidare in Germania : Codice della strada. Sebbene in Germania non esistano limiti di velocità generali sulle autostrade, la raccomandazione generale è di 130 km / h. Naturalmente, è necessario guidare entro i limiti di velocità applicabili a specifiche sezioni dell’autostrada.

Assistenza sanitaria: Solitamente l’assistenza è gratuita, ma in alcuni casi è possibile che venga fatto pagare un ticket. L’importo si aggira attorno ai 30€, somma che può variare a seconda della prestazione richiesta al medico.

Clima: Quasi tutto il territorio della Germania subisce l’influsso dei venti atlantici provenienti da ovest; ciò fa sì che il clima sia più umido mano a mano che ci si spinge da sud verso nord. Verso oriente il clima è più continentale; gli inverni sono spesso lunghi e molto rigidi e le estati generalmente piuttosto calde. Gli inverni sono freddi (la temperatura media di gennaio è intorno allo zero o leggermente al di sopra), ed estati relativamente calde (con massime sui 22-24 gradi) e temporalesche.

Durante l’inverno, le nevicate in Germania sono abbastanza frequenti, anche se (tranne in Baviera e in montagna) non sono in genere abbondanti. La neve è più frequente su tutta la fascia orientale, dalle coste baltiche alla Baviera.Le ondate di gelo siberiano possono portare le temperature anche a -15/-20 gradi in gran parte della Germania, ma esse in genere durano pochi giorni al centro-nord, mentre sono più durature in Baviera, dove l’aria fredda ristagna con più facilità. In primavera le temperature aumentano lentamente: a marzo, che spesso è ancora un mese invernale, le minime sono mediamente intorno allo zero, mentre le massime vanno dagli 8 gradi di Amburgo, ai 9 °C di Berlino e Monaco, agli 11 °C di Francoforte e delle zone occidentali; ad aprile si va dai 12/13 gradi di Amburgo e Berlino (come a Roma a gennaio e febbraio!), ai 15 °C di Francoforte.  La parte più settentrionale della Germania si affaccia sul Mare del Nord e sul Mar Baltico. Qui il tempo è spesso freddo, umido, nuvoloso, e piovoso. Inoltre questa zona è soggetta a forti venti e mareggiate, soprattutto la costa più ad ovest, sul Mare del Nord. Anche se le temperature non sono molto basse, il vento aumenta la sensazione di freddo.

 

Germania: Dove andare?

  • Amburgo la città non-capitale più popolosa dell’Unione europea dal fascino marittimo. Amburgo si trova in Bassa Sassonia e sorge sulle rive del fiume Elba. Non perderti la sua Speicherstadt, la città dei magazzini costruita nel XIX secolo e diventata patrimonio dell’UNESCO nel 2015.

  • Berlino, la capitale della Germania. Una città che si racconta in ogni suo vicoletto. Racconta di sé attraverso chiese bombardate, graffiti, locali, mercatini di natale e gelo. Si fa sentire, si sente l’angoscia che ha provato ogni berlinese quando quel muro è stato eretto, la voglia che avevano di distruggere ciò che divideva, la voglia di condividere di nuovo, la voglia di ricominciare ancora una volta.

  • Monaco, la patria dell’Oktoberfest, dei castelli da favola, della BMW e di tanto altro ancora.

  • Lipsia, la “capitale della musica” che ha da sempre affascinato e ispirato grandi artisti come Bach, Wagner, Schumann e Goethe. Elegante, polifonica e creativa, Lipsia è  caraterizzata da uno straordinario sistema di gallerie, sottopassaggi e arcate che la rendono unica in tutta Europa.

  • Vai a Colonia e lasciati abbagliare dalla maestosità della sua cattedrale. La Hohe Domkirche St. Peter und Maria, anche chiamata Dom, è la chiesa gotica più grande d’Europa considerata patrimonio dell’UNESCO dal 1996.

0
error: Content is protected !!