Get Inspired

Todo List

a

Maps

Prefer

Top

Italia

Tutto quello che offre l’ Italia

L’Italia, Paese europeo con una lunga costa sul Mediterraneo, ha lasciato un’impronta profonda sulla cultura e sulla cucina occidentali. La capitale, Roma, ospita il Vaticano, capolavori dell’arte e resti dell’antichità. Tra le altre città spiccano Firenze, con capolavori del Rinascimento quali il David di Michelangelo e la Cupola del Brunelleschi, Venezia, la città dei canali, e Milano, la capitale italiana della moda.

L’italia offre tante proposte turisticamente parlando, dalle città d’arte, ai musei e ai monumenti a cielo aperto, da gallerie d’arte a mostre fotografiche, dal vino alla buona cucina. Si possono praticare molti sport, escursionismo, molti sport invernali, e nei mesi da aprile a ottobre andare alla scoperta di mare cristallino nel sud.

La parte sud dell’Italia è piuttosto economica e in estate potrete andare alla scoperta di città particolari e dormire nei trulli, oppure assaporare il buon cibo e le acque pulite della Sardegna o della Sicilia.

COSE DA FARE IN ITALIA

Trekking
Praticare l'escursionismo
Praticare sport invernali
Cicloturismo
KyteSurf
Shopping
Visite enogastronomiche
Parapendio
Visite ai monumenti e musei

 

COSTI DI VIAGGIO

Il costo della vita in Italia è alto nelle zone nord mentre mano a mano che si scende verso sud diminuisce. In Italia si riesce facilmente a viaggiare low cost, affittando appartamenti o alloggiare in B&B e anche agriturismi. In Italia è possibile viaggiare con qualsiasi budget, anche volendo vedere le 5 terre, molto care, basta spostarsi un pò verso l’entroterra per trovare dei prezzi più bassi. Questo però comporta l’affitto di una auto a noleggio, ancor meglio se di proprietà, in questo caso i costi si abbasserebbero ancor di più.

In Italia quello che costa, se volete visitarla on the road è sicuramente la benzina e l’autostrada, specialmente al nord e al centro Italia.

Il dettaglio dei costi per regione verrà affrontato in altri post.

Accommodation

In Italia esistono diverse tipologie di alloggio. In generale il livello e la qualità degli alloggi è buono e le strutture sono di buon livello. La maggior parte delle strutture prevede il bagno in camera e nel prezzo della camera è di solito inclusa la colazione, che di solito sono abbondati.

Gli Hotels: il livello degli hotel in Italia è vario, e da qualche anno viene applicata la tassa sul soggiorno che varia da regione e città. Il prezzo delle camere di albergo varia a seconda della grandezza della camera e anche rispetto all’arredo. Alcune camere di alto livello offrono anche la vasca idromassaggio oppure un’area salotto o un terrazzino.
Tutti gli alberghi offrono un ottimo servizio di ristorazione, molti piscina all’aperto, piscina al coperto, spa e centro benessere. Altri anche campi da tennis, da golf, animazione e sulle zone costiere anche un posto ombrellone con lettino in spiaggia.

I B&B: sono una buona soluzione risparmiare, camere di solito leggermente più grandi di una camera standard di albergo, offrono di solito il solo alloggio. In alcuni è compresa nel prezzo anche la colazione, in altri va pagata separatamente. Possono avere il bagno direttamente in camera oppure in comune con le altre stanze. A differenza degli alberghi non troverete frigobar, bollitore e in alcuni casi neanche il phon per capelli. Alcuni B&B possono offrire piscina, giardino, in base alla struttura nella quale hanno deciso di far sorgere il BB. Anche per i BB si paga la tassa di soggiorno a persona. Secondo le disposizioni regionali, le lenzuola e gli asciugamani devo essere cambiati per ogni nuovo cliente. Di solito nei B&B, per permanenze di una settimana minimo, la biancheria devono essere cambiata almeno 2 volte ogni 7 giorni. Se soggiornate meno non vi aspettate il cambio biancheria giornaliero, la pulizia invece si.

Case in affitto: questo genere di soluzione permette di vivere una vacanza più rilassante, scoprendo da vicino la bellezza del territorio, senza fretta ed entrando in contatto con la cultura del luogo, in totale autonomia. E’ indicato soprattutto alle famiglie con ragazzi e bambini, per la maggior libertà nella preparazione dei pasti e negli orari. Molto spesso vengono affittate anche le biciclette, un modo divertente per visitare i luoghi.

Ostelli: In Italia sono ostelli per la gioventù le strutture ricettive, che forniscono i servizi minimi attrezzate per il soggiorno e il pernottamento, per periodi limitati, dei giovani e dei loro accompagnatori, gestite, in forma diretta o indiretta, da enti o associazioni riconosciute. Attenzione nella scelta della camerata mista o dormitorio femminile. Vi consiglio Hostelworld e Booking.com o Momondo . Controllate sempre su internet se nel periodo in qui viaggerete ci sono delle promo per soggiornare gratis, come già successo negli anni passati.

Gli ostelli mettono a disposizione una cucina e una sala da pranzo comune. Alcuni danno a disposizione degli ospiti degli ingredienti comuni – come sale, olio, ecc. Controllate al vostro arrivo se presenti, così non rischierete di mangiare una pasta senza sale. Evitate comunque di cucinare durante le “ore di punta”, dove l’intera cucina sarà invasa da altri backpackers, piatti e pentole saranno sporchi.

Consiglio: evita di prendere un letto vicino alla porta, in questo modo ti risparmierai il via vai di gente proprio mentre stai provando a prendere sonno. Se vuoi risparmiare scegli il letto di sopra nelle camerate con i letti a castello.

Consigli se si dorme in ostello:

  • Porta con te un lucchetto: è bene chiudere gli armadietti a chiave;
  • Porta con te i tappi per le orecchie: se hai il sonno leggero, dividendo la stanza con altre persone è normale che ci sia molto rumore o qualche personcina potrebbe russare di notte;
  • La mascherina per la notte: come per i rumori, la luce può turbare il tuo sonno;
  • Sii ordinato e rispettoso: per il principio del “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te” evita di essere un cattivo compagno di stanza; Manteniamo la suoneria del cellulare bassa se dormiamo in camerata, evitiamo di post porre la sveglia ogni 5 minuti, assicuriamoci di lasciare sempre i bagni puliti, laviamo i piatti e le pentole usate nella cucina comune, manteniamo il tono della voce basso durante la notte.
  • Infradito: per andare in giro tra corridoi, camerate e bagni comuni;
  • Saponi per igiene personale: non tutti gli ostelli li mettono a disposizione, come anche il phon.
  • Se lasci del cibo in frigo ricorda sempre di etichettarlo per evitare che venga buttato o mangiato da altre persone.

Campeggi: un’altra soluzione per risparmiare sono i campeggi, anche se ultimamente ci sono molti campeggi lussuosi detti Glampling dove la stanza continua a essere in una tenda ma una tenda di lusso, che non ha nulla da invidiare ad una camera di albergo.

Il campeggio libero in Italia è soggetto a variabili burocratiche, ma a quanto pare, in materia vige la più assoluta confusione e stando ad alcuni articoli letti online, manca una regolamentazione precisa a livello Nazionale che indichi ai campeggiatori cosa possono e non possono fare nel dettaglio. Un campeggio italiano autorizzato in media costa tra i 15 e i 25 euro a notte e a persona. Si ha la propria piazzola, bagni, alcuni servizi comodi che in campeggio libero non si hanno.

Se decidete di fare campeggio libero non vi dimenticate che è vietato accendere fuochi, meglio fornelli da viaggio per cucinare.

Appendete la spazzatura e chiudetela bene molto lontano dalla tenda, evitando così di svegliarvi coperti di insetti e formiche, ma soprattutto (dipende dalla zona) evitando di attirare animali pericolosi vicino la vostra tenda. Mi raccomando ricordatevi di portarla via con voi e buttarla negli appositi cestini.

Occhio a pulci, mosche e zecche su sabbia e nei boschi, si consigliano creme antistaminiche.

Informatevi bene sul luogo in cui campeggerete e fatelo con attrezzatura adatta.

Food

L’italia è la culla del buon cibo, il cibo italiano è invidia di moltissime nazioni. Pizza. È la regina dei piatti tipici italiani, un simbolo del Bel Paese in tutto il mondo.

 Le Trattorie o le osterie: ristoranti caserecci che propongono piatti della tradizione.

I Ristoranti: Di vario genere, e di varie fasce di prezzo.Vi consiglio di creare sempre una lista di ristoranti su Tripadvisor prima di un viaggio e leggere molte recensioni per capire effettivamente se quel ristorante fa al caso vostro.

Le pizzerie:  Sono a tutti gli effetti dei ristoranti specializzati nella pizza che è il piatto forte, che nella maggior parte dei casi hanno un forno a legna dedicato. Alcuni di questi oltre alla pizza offrono anche altri piatti della tradizione italiana.

Le pizzerie possono essere anche dette “al taglio” nel senso che, invece di mangiare la classica pizza tonda, si sceglie un taglio di pizza da una teglia rettangolare. Si può scegliere tra vari tipi di pizza esposti al momento e mangiare nei tavoli messi a disposizione oppure portare via tramite un cartone apposito per la pizza. Offrono anche prodotti fritti come supplì, crocchette e patatine fritte.

Paninoteca: Vengono servite quasi esclusivamente panini, toast, stuzzichini e bevande;

Taverne: Si differenziano dal locale bar perchè il loro orario di esercizio è prettamente serale e possono servire pasti completi. Sono una via di mezzo fra bar e osterie.

Chicchetteria: A Venezia sono osterie che offrono mini antipasti da scegliere tra quelli della tradizione, pagando per singolo pezzo.

Agriturismo:  Sono ristoranti spesso rustici ubicati lontano dai centri urbani, nella natura che propone piatti di cucina tradizionale e familiare, spesso a km0. Questo vuol dire che sono anche fornitori stessi della materia prima. Il vero vantaggio competitivo dell’agriturismo, molto difficile da ottenere nelle altre forme di ristorazione, è quello di poter elaborare prodotti freschissimi, appena colti, accanto a materie prime di propria produzione controllate in ogni fase del processo. Questo si traduce in gusti e sapori difficilmente imitabili, ampiamente riconosciuti dagli ospiti. Si trovano aziende che offrono aree picnic dove è possibile acquistare i prodotti e cucinare da soli i propri pasti, ed altre che combinano pasti con corsi di cucina tradizionale.

Tavola Calda:  In genere è un piccolo locale dove poter consumare un pasto veloce. Una sorta di mensa dove si sceglie tra vari piatti del giorno già cucinati (anche la pizza), si prende con vassoio e si paga prezzo inferiore di un ristorante.

Trasporti

Ci sono diversi modi di viaggiare in giro per l’Italia, a seconda del tipo di viaggio intrapreso. In generale, per girare l’Italia il modo più veloce è il treno.

Bus:In Italia è presente una vasta rete di trasporti privati in pullman che copre tutto il Paese con tratte a lungo raggio che vengono percorse sia di giorno che di notte. Il viaggio in bus risulta in genere più economico rispetto al treno per spostarsi tra le grandi città, soprattutto se si viaggia in notturna.

Treni :L’Italia dispone di un’ampia rete ferroviaria che unisce quasi tutto il territorio nazionale. Ci sono vari tipi di treni: locali, regionali e interregionali che fanno tutte le fermate intermedie e quelli più veloci e a lunga percorrenza, come Intercity ed Eurostar, che fermano solo nelle città più grandi. Ci sono poi i treni ad Alta Velocità, Freccia Rossa e Italo, che viaggiano fino a 300 km/h, consentendo di raggiungere le città italiane in poco tempo e usufruendo di numerosi servizi a bordo. Per info ed orari consulta il sito Ferrovie dello Stato e Italo.

Metropolitana: Sono 7, attualmente, le città italiane dotate di circuito metropolitano.

La metropolitana di Milano è la più estesa della penisola: la rete, di lunghezza complessiva oltre i 110 km, è suddivisa in quattro linee (rossa, verde, gialla, lilla più una in costruzione, la lilla) ed è ancora in espansione.

La metropolitana di Roma è composta di tre linee (A, B, C) per una lunghezza totale di 60 km: gestita da Atac, porta dalla periferia della capitale fino ai luoghi di interesse storico e artistico principali, tra cui i Fori Imperiali, il Colosseo e il Vaticano.

La metropolitana di Napoli è la più antica d’Italia: il primo tratto fu inaugurato addirittura nel 1925. Oggi essa consta di due linee interconnesse con altri sistemi di trasporto, tra cui la funicolare per raggiungere i quartieri alti del Vomero, Chiaia e Posillipo e altri servizi su ferro.

Oltre che in queste città, potrete spostarvi in metropolitana  a Brescia, Torino, Genova e Catania.

App Utili: Omio, Trainline, Moovit.

 

 

Budget giornaliero suggerito – 50-60 EUR (Note: Assumendo di dormire in ostello, non mangiare al ristorante, cucinare in ostello, usare mezzi pubblici. Tuttavia se deciderete di soggiornare comodamente e mangiare fuori aspettatevi che il prezzo sia più alto, anche il doppio!)

Modi per risparmiare

1
Car/bike/scooter sharing E' un sistema di auto, scooter e biciclette a noleggio a ore.
2
Uber E' un sistema di trasporto economico simile ai taxi dove delle persone si mettono a disposizione con le proprie auto per accompagnare altre persone da un posto ad un altro. E' gestito tramite app alla quale potete registrarvi, pagare, conoscere i vostri autisti.
3
Voli Prenotate con largo anticipo e se potete non nel week end.
4
Menù del giorno Se andate a mangiare fuori ordinare il piatto o menù del giorno.

5
Ostelli Dormire in camerate da 4 ad anche 16 posti letto, misti o meno, permettere di spendere davvero pochissimo.
6
Flixbus Spostarsi in pullman è sicuramente più economico, ma devi aver bisogno di molto tempo libero perché, ovviamente, gli spostamenti sono più lunghi.
7
Treni Sicuramente prenotare il trasporto in mezzo la settimana vi permette di risparmiare, avendo comunque un buon trasporto comodo, veloce e pulito.
8
City Pass Acquistare una card cumulativa per visitare i musei. A volte ci sono sconti per gli under 26.

Cosa sapere prima di partire

Documenti di viaggio: Italia è Stato membri dell’Unione Europea, per questo motivo l’unico documento con cui dovrete viaggiare è il passaporto o la carta di identità valida per l’espatriato. I minori di 15 anni devono essere muniti della ‘carta bianca’ oppure del passaporto personale; per ulteriori dettagli rivolgetevi al vostro comune di residenza o alla questura. 

Collegamenti: La compagnia di bandiera è Alitalia che garantisce numerosi collegamenti giornalieri tra i principali aeroporti delle varie nazioni. Molto diffusa è la fitta rete di linee low cost che collega le maggiori città italiane ed europee.

Elettricità:

  • 100-127 volt, con frequenza 60 Hz ( generalmente Nord e l’America Centrale, Giappone occidentale )
  • 220-240 volt, con frequenza 50 Hz ( generalmente nel resto del mondo, con alcune eccezioni )

Negozi: I negozi in Italia hanno un orario variabile. In genere nei grandi centri commerciali sono sempre aperti dalla mattina alle 10 fino a sera alle 21. Alcuni negozi chiudono in orario di pranzo, dalle 14.00 alle 16.00. Da ricordare che la domenica è tutto chiuso tranne i centri commerciali e qualche negozio. Anche i trasporti pubblici diminuiscono le corse.

Banche lun-ven: 08.30-14.00 e 14.45-15.30 (orario approssimativo)

Negozi lun-sab: 09.00 / 10:00. Orario continuato oppure lo stop dalle 13.00-16:00 (orario a discrezione dell’esercente)

Ristoranti Cinque o sei giorni la settimana: 12.30-14.30/15.00 e 19.00-21.30/23.00 (orario a discrezione del ristoratore)

Animali domestici: Se avete intenzione di viaggiare in Francia con i vostri animali domestici, occorre munirsi del passaporto per animali istituito dall’Unione Europea, che riporta tutte le informazioni sulla storia clinica del vostro animale. Per le modalità di rilascio del passaporto vi consigliamo di rivolgersi alla vostra Asl di riferimento per una consulenza veterinaria.

Utilizzare il telefono cellulare: Per quanto riguarda il telefono in Europa si chiama dal cellulare con le stesse tariffe italiane.Per gli altri paesi contattare e visionare le tariffe del proprio gestore.

Guidare in Italia: Controllare con la vostra compagnia di assicurazione che si deve un’adeguata copertura per guidare attraverso l’Italia.Non hai bisogno di una patente di guida speciale se non sei un residente degli Stati Uniti o del Canada – in questi casi è necessario ottenere la patente di guida internazionale prima di poter noleggiare un auto in Italia.

Assistenza sanitaria: I cittadini italiani che si recano nel Paese possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall’  assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) detta Tessera Sanitaria. Si raccomanda comunque di stipulare una polizza assicurativa che comprenda anche il trasporto aereo sanitario in caso di necessità. La tessera TEAM, infatti, non copre tutte le prestazioni ospedaliere.

Clima: è generalmente temperato. Il Sud (che comprende anche le isole maggiori, la Sicilia e la Sardegna) ha un clima secco e generalmente caldo, con scarse precipitazioni e periodi di vera e propria siccità.

In estate (giugno, luglio, agosto) al centro nord il clima in genere è caldo e umido, con qualche precipitazione. In primavera ed autunno invece le temperature in genere sono molto piacevoli soprattutto per chi viene in Italia come turista, (marzo, aprile, maggio e settembre, ottobre, novembre). In genere in inverno (dicembre, gennaio, febbraio) sono i mesi più freddi dell’anno.

Al nord invece le temperature sono meno calde, e in inverno ci sono fenomeni nevosi soprattutto sulle catene montuose, mentre in estate si possono fare delle belle passeggiate (trekking) con temperature piacevoli.

 

0
error: Content is protected !!